Tag: iShock

Cocco…Cheese: domenica 20 maggio a Cocconato

coccocheese 2018Domenica 20 maggio, dalle 10 alle 19, torna a Cocconato (Asti) Cocco…Cheese, goloso evento dedicato ai formaggi e alle tipicità enogastronomiche del territorio.
La manifestazione, alla sua terza edizione, è organizzata dal Comune di Cocconato con la direzione del giornalista Alberto Marcomini (TG5 Gusto, UnoMattina Rai) e continua a dare voce alla straordinaria tradizione di Cocconato e del suo territorio nel campo del gusto. Tra le belle colline monferrine, celebri nel mondo per i loro vini, anche i prodotti caseari hanno una lunga storia e in particolare la Robiola di Cocconato, prodotta dal XVII secolo, rappresenta da sempre uno dei punti di eccellenza della produzione locale.

Decine di artigiani del gusto con i loro banchi d’assaggio riempiranno il centro storico del paese del nord Astigiano presentando un’interessante selezione di formaggi e altri prodotti tipici e “complementari” da degustare e acquistare, come miele, mostarde, nocciole, birre artigianali e vini. Per degustare i vini si ritireranno all’ingresso della manifestazione un calice e una tasca portabicchiere a 12 euro (di cui 2 euro sono a titolo di cauzione e verranno resi a chi porta indietro bicchiere e tasca).

 

Sette laboratori del gusto guidati da esperti consentiranno di approfondire la conoscenza e le versatili possibilità di abbinamento offerte dal formaggio: “Spumanti e formaggi” (ore 11), “Capra, capra, capra!” (ore 12) , “Gelati, yogurt, miele e mostarda” (ore 14), “Tome e nocciole” (ore 15), “7 Barbera per 7 formaggi” (ore 16), “7 Vermouth per 7 formaggi” (ore 17), “La Robiola di Cocconato” (ore 18). Il costo dei laboratori è di 12 euro a persona (sconto di 2 euro per i soci Onav e Onaf).  Prenotazioni: amministrativo@cocconato.info
All’ora di pranzo, la Pro loco di Cocconato preparerà e servirà, nel Cortile del Collegio, i famosi “Cocconati”, agnolotti  del plin ripieni di robiola e prosciutto.

 

Coccocheese_locandina_A3

 

Informazioni: Comune di Cocconato tel. 0141907007  e-mail: amministrativo@cocconato.info
Pagina facebook: Coccocheese
#CoccoCheese2018

Continua a leggere…

Sbarbatelle, giovani gemme radici profonde

sbarbatelle2018Domenica 6 maggio 2018 torna Sbarbatelle, giovani gemme radici profonde. Dopo il successo della prima edizione, l’evento organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Asti si rinnova per il 2018 in una nuova location e con un gruppo di produttrici ancora più numeroso.

Sono 31 le giovani gemme che rappresenteranno il vino piemontese e non solo, tra i banchi d’assaggio anche Veneto, Valle D’Aosta, Liguria, Toscana, Marche. Ragazze, giovani donne, unite da una profonda passione per la vigna e la cantina, tutte impegnate anima e corpo nel proprio progetto aziendale che ci racconteranno in una domenica insieme.

Per la seconda edizione saremo ospiti della Tenuta dei Marchesi Alfieri, a San Martino Alfieri, sulle colline uniche del Roero. Una dimora storica di grande bellezza che è anche cantina e locanda e che accoglierà, nel parco e nella sua splendida Orangerie, i banchi d’assaggio delle ‘nostre’ Sbarbatelle. Una location di grande fascino che accoglie una seconda edizione ricca di nuovi spunti, anche musicali con i suoni essenziali, eleganti e profondi del contrabbasso di Lucio Villani.

Continua a leggere…

È Festa del Dolcetto alla Cantina di Clavesana

FOTO CANTINA DI CLAVESANAUn brindisi con il “vino nuovo” accoglie la primavera alla Cantina di Clavesana. Torna anche quest’anno la Festa del Dolcetto dal 23 al 25 marzo con incontri, musica, gastronomia e un’anteprima della vendemmia 2017. S’inizia venerdì 23 marzo, alle 20,30: la cooperativa chiama a raccolta i soci per un momento di incontro e confronto. I viticoltori che conferiscono le loro uve, sollecitati dalle domande di Ermanno Bressy e del giornalista della Stampa Roberto Fiori, racconteranno l’azienda vista con i loro occhi.

«La primavera per noi è la festa del Dolcetto nuovo – dice il presidente Giovanni Bracco – Papa Francesco ha rivelato pochi mesi fa che lo ama molto ed è stata una piacevole sorpresa! Sarà anche un momento di bilancio e di confronto con i nostri soci: oggi sono 260 e sono l’anima dell’azienda. Soprattutto i giovani, che hanno in mano il futuro di queste terre. Sarà soprattutto una festa, un momento per riaffermare il valore sociale della cantina».

Una vendemmia scarsa, quella del 2017: «Poca uva, ma buona – dice il direttore ed enologo Damiano Sicca – a causa del caldo dell’estate, abbiamo avuto una produzione in calo di oltre il 10 per cento, ma è un annata su cui scommettiamo». La simbolica apertura della prima bottiglia di Dogliani vendemmia 2017 avverrà domenica 25 alle 9, anticipata sabato 24 marzo alle 20,30 proiezione del documentario “Sotto la neve pane” a cura di Remo Schellino.

Domenica 25 marzo inizio delle degustazioni dalle 9 fino alle 18. Alle 13 pranzo con menù degustazione preparato dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Giolitti Bellisario di Mondovì per accompagnare le degustazioni del Dogliani 2017. Nel pomeriggio musica con Bruno Mauro e la Band. Dalle 15, con la biblioteca civica di Clavesana, laboratorio di lettura e disegno per i più piccoli che si concluderà con un’allegra merenda. Davanti alla Cantina, l’associazione Trattori e Trattoristi di Murello (Cn) espone trattori d’epoca.

Info e prenotazioni: manuela@inclavesana.it, +39 0173 790451

Continua a leggere…

Food & Wine Experience nel nuovo “progetto permanente” di Collisioni

WTE - CollisioniLa Strada del Barolo e grandi vini di Langa e Collisioni hanno siglato un accordo per includere le Food & Wine Experience nel nuovo progetto permanente inaugurato lo scorso maggio presso il cortile del Castello Comunale Falletti di Barolo e interamente rivolto alla didattica e alla divulgazione dei territori di eccellenza del Piemonte in chiave turistica.

 

L’obiettivo del nuovo progetto permanente di Collisioni è quello di far innamorare del Piemonte i milioni di turisti che ogni anno giungono nella nostra regione da ogni parte del mondo, raccontando loro al meglio i posti meravigliosi che possono visitare, i grandi vini e i prodotti gastronomici di eccellenza.

Il progetto Wine Tasting Experience® condivide a pieno lo spirito di questa iniziativa: ecco il motivo di questa partnership, che prevede innanzitutto un primo calendario di 16 appuntamenti con le Food & Wine Experience, speciali Wine Tasting Experience® abbinate a prodotti agroalimentari d’eccellenza del Piemonte. Esclusive degustazioni rivolte a un pubblico di wine-lover internazionali, nel corso delle quali i grandi vini di Langhe e Roero incontrano formaggi e salumi D.O.P. ed altre specialità gastronomiche della regione in un eccezionale connubio di gusto.

Gli incontri si terranno dal 7 ottobre al 26 novembre 2017 tutti i sabati (in inglese) e tutte le domeniche (in italiano) alle 11.30 presso il cortile del Castello Comunale Falletti di Barolo.

Gli argomenti che si alterneranno saranno “Il gusto del territorio” e “I Cru del Barolo”: il primo è un percorso introduttivo tra le produzioni più caratteristiche del Piemonte, con la degustazione di quattro differenti vini fra Arneis, Dolcetto, Barbera, Nebbiolo, Barolo e Moscato, il secondo è una sorta di viaggio scandito dalla degustazione di tre diverse etichette di Barolo.  La durata delle degustazioni è di circa un’ora e mezza e comprende la degustazione di 3 o 4 vini (a seconda dell’argomento) e 3 o 4 assaggi di prodotti agroalimentari.

I biglietti potranno essere acquistati online su www.winetastingexperience.it o direttamente sul posto al costo di 30 euro persona.

Oltre a questi appuntamenti, l’accordo con Collisioni prevede l’utilizzo degli spazi presso il cortile del Castello anche per le Wine Tasting Experience® on demand, inoltre sarà allestito un corner promozionale con i vini dei soci della Strada del Barolo all’interno del Wine Bar, situato anch’esso nel cortile del Castello di Barolo.

Continua a leggere…

Wine Tasting Experience® alla Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

WTE - Fiera Tartufo 2017La Wine Tasting Experience®, originale formula di degustazione ideata dalla Strada del Barolo e divenuta negli anni un evento irrinunciabile per centinaia di wine-lover in visita nelle Langhe, fa parte come di consueto del programma ufficiale della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba.

 

Gli incontri Wine Tasting Experience si terranno tutti i sabati alle 17.30 (in inglese) e tutte le domeniche alle 15.30 (in italiano) dal 7 ottobre al 26 novembre nel Cortile della Maddalena.

 

“Il gusto del territorio”, “I Cru del Barolo” e “I volti del Nebbiolo” sono i temi che si alterneranno per tutta la durata della Fiera. “Il gusto del territorio” è un percorso introduttivo tra le produzioni più caratteristiche del Piemonte, con la degustazione di quattro differenti vini fra Arneis, Dolcetto, Barbera, Nebbiolo, Barolo e Moscato; “I Cru del Barolo” rappresentano un viaggio scandito dalla degustazione di tre diverse etichette di Barolo; mentre “I volti del Nebbiolo” proporrà il confronto fra Barolo, Barbaresco e Roero spiegando le diverse espressioni del vitigno Nebbiolo.  La durata delle degustazioni è di circa un’ora e i biglietti potranno essere acquistati online o direttamente in Fiera al costo di 25 euro persona (comprensivi di materiale didattico e ingresso al Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba).

Continua a leggere…

Il Calendario dell’Avvento 2016 di iShock

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12ok 13 14 15 16 17 18 19ok 20 21 22 23 24

Torna il Bagna Cauda Day: ad Asti, in Piemonte, in Liguria e nel mondo

foto-bagna-cauda-day1Ad Asti, in Piemonte, in Liguria e nel mondo è tempo di Bagna Cauda Day, l’evento che ogni anno rinnova il rito antico della bagna cauda in tre giornate di festa e incontri da venerdì 25 a domenica 27 novembre 2016. Il motto di quest’anno è: Siamo tutti nella bagna!

La kermesse si presenta con numerose novità e la stessa voglia di creare occasioni di incontro e convivialità. Alla quarta edizione la festa si allarga e arriva in Liguria dove vivrà un’anteprima dal 11 al 13 novembre in occasione di Olioliva a Imperia.

La Bagna Cauda è un piatto tradizionale che coinvolge e intreccia da sempre prodotti liguri e piemontesi, dall’olio al vino, dalle acciughe ai peperoni, dall’aglio al cardo gobbo.

I numeri del Bagna Cauda Day sono imponenti: oltre 13 mila posti a tavola riservati ai bagnacaudisti in più di 130 locali. Ci sono il ristorante stellato e la trattoria di paese, la vineria e la cantina sociale, il locale di tendenza e quelli ancorati alla tradizione.

Centinaia e centinaia di cuochi, cuciniere, addetti ai vini e ai tavoli, per tre giorni, con fatica e passione, cucineranno e serviranno le loro bagna cauda. Ognuna con il tocco speciale delle cose ben fatte, il tempo giusto, il piacere di stare a tavola senza fretta.

Sul sito internet www.bagnacaudaday.it è già possibile prenotare il posto a tavola per la cena di venerdì 25, pranzo e cena di sabato 26 e pranzo e cena di domenica 27 novembre.

Asti resta il baricentro del Bagna Cauda Day, ma si sono aperte altre “piazze” importanti di incontro a Casale Monferrato, Ovada, Costigliole d’Asti e in decine di altri paesi di Langa, del Monferrato del Roero. Anche Torino risponde in maniera sempre più convincente, così come la Valle d’Aosta e ci sono le sorprendenti adesioni dall’estero: da Berlino all’Australia. Perfino nell’isola di Tonga si celebrerà il rito della Bagna Cauda.

Continua a leggere…

Wine Tasting Experience®: oltre la degustazione tradizionale, alla scoperta dei grandi vini delle Langhe

wine-tasting-experience-10La Wine Tasting Experience®, originale formula di degustazione ideata dalla Strada del Barolo e divenuta negli anni un evento irrinunciabile per centinaia di winelover in visita nelle Langhe, fa parte come di consueto del programma ufficiale della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Gli incontri si terranno tutti i sabati alle 17.30 (in inglese) e tutte le domeniche alle 15.30 (in italiano) dall’8 ottobre al 27 novembre nel Cortile della Maddalena.

“Il gusto del territorio”, “I Cru del Re” e “I volti del Nebbiolo” sono i temi che si alterneranno per tutta la durata della Fiera. “Il gusto del territorio” è un percorso introduttivo tra le produzioni più caratteristiche del Piemonte, con la degustazione di quattro differenti vini fra Arneis, Dolcetto, Barbera, Nebbiolo, Barolo e Moscato; “I Cru del Re” rappresentano un viaggio scandito dalla degustazione di tre diverse etichette di Barolo; la vera novità della stagione è “I volti del Nebbiolo”, degustazione che proporrà il confronto fra Barolo, Barbaresco e Roero spiegando le diverse espressioni del vitigno Nebbiolo.

La durata delle degustazioni è di circa un’ora e i biglietti possono essere acquistati direttamente sul sito www.winetastingexperience.it al costo di 23 euro persona (comprensivi di materiale didattico e ingresso al Mercato del Tartufo).

Da quest’anno poi, sono in programma le “Food & Wine Experience”, una serie di appuntamenti speciali con le Wine Tasting Experience® abbinate a prodotti agroalimentari d’eccellenza del Piemonte che si terranno per tutto il mese di ottobre alla Cantina Comunale di Castiglione Falletto, nel cuore della Langa del Barolo.
I migliori vini piemontesi incontrano le specialità gastronomiche della regione in un eccezionale connubio di gusto. Protagonisti di queste degustazioni saranno la Robiola di Roccaverano D.O.P., l’unico caprino storico d’Italia, degno di confrontarsi con i celebri chèvres d’oltralpe, i salumi di eccellenza del Piemonte forniti dall’agrisalumeria “Luiset” e una selezione di dolci a base di Nocciola Tonda Gentile del Piemonte I.G.P., universalmente riconosciuta come la migliore al mondo. I temi saranno sempre “Il gusto del territorio” e “I Cru del Barolo” e vini saranno selezionati attentamente sulla base degli abbinamenti gastronomici, in modo da esaltare le peculiarità organolettiche dei diversi prodotti in assaggio. Il costo delle “Food & Wine Experience” sarà 28 euro a persona.

 

LA FORMULA DELLA WINE TASTING EXPERIENCE ® – Sull’esempio delle Ecole Du Vin francesi, gli appuntamenti vanno oltre la tradizionale degustazione in cantina, classica tappa di ogni enoturista, soprattutto per la possibilità di confrontare etichette di produttori diversi in un unico appuntamento, guidati da esperti del territorio in grado di illustrare ogni segreto dei vini e pronti a soddisfare tutte le curiosità. I “docenti” sono infatti produttori, enologi o sommelier d’esperienza, ciascuno con il suo personale punto di vista, dal valore dei profumi in un calice di vino agli abbinamenti fra vino e cibo, fino alle caratteristiche dei vini in rapporto al terroir. Domande dal pubblico, approfondimenti, consigli sulla degustazione, vini di produttori sempre diversi: tutti questi elementi rendono le Wine Tasting Experience® un modo nuovo per avvicinarsi alla conoscenza dei vini, oltre a rappresentare un’occasione unica per approfondire i dettagli della produzione del territorio di Langhe e Roero. Per rendere sempre più esperienziali le Wine Tasting Experience® e coinvolgere direttamente i partecipanti, i docenti utilizzeranno video di supporto, ricchi di infografiche e mappe interattive.

LINGUA INGLESE  – Con un occhio di riguardo per i sempre più numerosi enoturisti stranieri, le Wine Tasting Experience® sono condotte anche in lingua inglese.

WINE TASTING EXPERIENCE® ESCLUSIVE – Oltre agli appuntamenti “a calendario”, è sempre possibile organizzare una Wine Tasting Experience® personalizzata in esclusiva per gruppi di almeno sei persone, che possono definire insieme agli organizzatori date, orari, location, lingue (oltre all’italiano: inglese, francese e tedesco) e naturalmente l’offerta di vini in degustazione.

 

Date e orari delle Wine Tasting Experience®:

  • Sabato 8 ottobre – ore 17.30: The taste of the hills (ENG), Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo.
  • Domenica 9 ottobre – ore 15.30: Il gusto del territorio, Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo.
  • Sabato 15 ottobre – ore 17.30: The crus of Barolo (ENG), Degustazione di tre differenti cru di Barolo
  • Domenica 16 ottobre – ore 15.30: I cru del Barolo, Degustazione di tre differenti cru di Barolo.
  • Sabato 22 ottobre – ore 17.30: The many faces of Nebbiolo (ENG), Alla scoperta dei diversi volti del Nebbiolo. Degustazione di 3 vini ottenuti dal vitigno Nebbiolo: Roero, Barolo e Barbaresco.
  • Domenica 23 ottobre – ore 15.30: I volti del Nebbiolo, Alla scoperta dei diversi volti del Nebbiolo. Degustazione di 3 vini ottenuti dal vitigno Nebbiolo: Roero, Barolo e Barbaresco.
  • Sabato 29 ottobre – ore 17.30: The crus of Barolo (ENG), Degustazione di tre differenti cru di Barolo.
  • Domenica 30 ottobre – ore 15.30: I cru del Barolo, Degustazione di tre differenti cru di Barolo.
  • Lunedì 31 ottobre – ore 17.30: The taste of the hills (ENG), Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo.
  • Martedì 1 novembre – ore 15.30: Il gusto del territorio, Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo.
  • Sabato 5 novembre – ore 17.30: The many faces of Nebbiolo (ENG), Alla scoperta dei diversi volti del Nebbiolo. Degustazione di 3 vini ottenuti dal vitigno Nebbiolo: Roero, Barolo e Barbaresco.
  • Domenica 6 novembre – ore 15.30: I volti del Nebbiolo, Alla scoperta dei diversi volti del Nebbiolo. Degustazione di 3 vini ottenuti dal vitigno Nebbiolo: Roero, Barolo e Barbaresco.
  • Sabato 12 novembre – ore 17.30: The taste of the hills (ENG), Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo.
  • Domenica 13 novembre – ore 15.30: Il gusto del territorio, Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo.
  • Sabato 19 novembre – ore 17.30: The crus of Barolo (ENG), Degustazione di tre differenti cru di Barolo.
  • Domenica 20 novembre – ore 15.30: I cru del Barolo, Degustazione di tre differenti cru di Barolo.
  • Sabato 26 novembre – ore 17.30: The many faces of Nebbiolo (ENG), Alla scoperta dei diversi volti del Nebbiolo. Degustazione di 3 vini ottenuti dal vitigno Nebbiolo: Roero, Barolo e Barbaresco.
  • Domenica 27 novembre – ore 15.30: I volti del Nebbiolo, Alla scoperta dei diversi volti del Nebbiolo. Degustazione di 3 vini ottenuti dal vitigno Nebbiolo: Roero, Barolo e Barbaresco.

 

“Food & Wine Experience” in Cantina Comunale a Castiglione Falletto:

  • Sabato 8 ottobre – ore 11.30: The crus of Barolo (ENG), Degustazione di tre differenti cru di Barolo in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Domenica 9 ottobre – ore 11.30: I cru del Barolo, Degustazione di tre differenti cru di Barolo in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Sabato 15 ottobre – ore 11.30: The taste of the hills (ENG), Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Domenica 16 ottobre – ore 11.30: Il gusto del territorio, Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Sabato 22 ottobre – ore 11.30: The crus of Barolo (ENG), Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo, in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Domenica 23 ottobre – ore 11.30: I cru del Barolo, Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero: Arneis, Dolcetto, Barbera e Barolo, in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Sabato 29 ottobre – ore 11.30: The taste of the hills (ENG), Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.
  • Domenica 30 ottobre – ore 11.30: Il gusto del territorio, Degustazione di quattro differenti vini di Langhe e Roero in abbinamento a Robiola di Roccaverano, salumi piemontesi “Luiset” e dolci a base di Nocciola Piemonte IGP.

Informazioni e prenotazioni:
telefono +39 0173 288968
e-mail: tasting@stradadelbarolo.it
sito prenotazione online: www.winetastingexperience.it

 

A Bacca Bianca: con l’Ais un viaggio tra i migliori vini bianchi del Piemonte

abaccabiancaDomenica 12 giugno dalle 16 alle 20.30 ad Asti tra piazza Statuto, Palazzo Gazelli e il Palazzo del Comune si tiene la prima edizione di “A Bacca Bianca” , evento tutto dedicato ai vini bianchi piemontesi che prevede degustazioni di cinquanta pregiate etichette, un laboratorio dedicato alle annate storiche e storie di vino raccontate dai produttori. L’evento è organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier del Piemonte a cura dalla delegazione di Asti, con il patrocinio del Comune di Asti.

“Intento della manifestazione – spiega Paolo Poncino, delegato Ais Asti – è far conoscere questo importante patrimonio enologico e sfatare il mito che identifica il Piemonte con la produzione di ottimi vini rossi trascurando gli eccellenti vini bianchi”. Saranno coinvolti produttori dell’Alto Monferrato e di quello astigiano, di Gavi, dei Colli Tortonesi, del Roero, delle Langhe e dell’Alto Piemonte che presenteranno i grandi vini ottenuti da vitigni a bacca bianca espressione delle peculiarità pedoclimatiche del territorio piemontese.

ACCOGLIENZA.
Il viaggio tra i vini bianchi inizia in piazza Statuto, ai piedi della Torre Guttuari, testimonianza del passato medievale della città ed espressione della rinascita del centro storico astigiano. Per l’accoglienza un calice di Moscato Spumante Brut.

LABORATORIO VECCHIE ANNATE.
Dalle 16 alle 17.30 nel Palazzo Comunale di Piazza San Secondo è in programma il laboratorio con degustazione di vini di annate storiche guidato dal presidente regionale Ais Fabio Gallo e dal responsabile nazionale della formazione Ais Mauro Carosso. Un’opportunità per conoscere le differenze tra i principali vini piemontesi attraverso assaggi comparati dei più significativi bianchi regionali.

In degustazione (vino e produttore): Gavi Bruno Broglia 2008 di Broglia, Colline Novaresi Metodo Classico 80 mesi Curticella Millesimo 2007 – Erbaluce di Barbaglia, Roero Arneis 2008 di Chiesa Carlo, Colli Tortonesi Terre di Libarna 2011 – Timorasso di Poggio, Derthona Costa del Vento 2006 – Timorasso di Vigneti Massa, Piemonte DOC Monteriolo 2006 Coppo – Chardonnay di Coppo, Piemonte DOC Alteserre Chardonnay e Cortese 2003 di Bava, Langhe DOC Riesling 2006 di Vajra, Moscato d’Asti Vigna Vecchia 2008 di Ca’ D’ Gal, Caluso Passito 2002 di Carlo Gnavi.

Il costo è di 45 euro e dà diritto anche alle degustazioni di tutta la manifestazione. I posti sono limitati a 40. Per partecipare è necessario prenotare scrivendo entro venerdì 10 giugno ad asti@aispiemonte.it, aspettare la conferma del posto e poi fare un bonifico bancario sul conto IT 46B 06906 22500 000000023108 Ubi Banca Regionale Europea Alba intestato ad ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER DEL PIEMONTE – A.I.S.P, causale Abaccabianca-Asti.

IL BANCO D’ASSAGGIO CON OLTRE 50 VINI.
Dalle 16.30 alle 20.30 si tiene la degustazione a Palazzo Gazelli, nelle cui cantine storiche si vinificò dalla metà del 1600 al 1975. Ai banchi d’assaggio sarà possibile degustare oltre cinquanta vini di altrettanti produttori serviti da sommelier dell’Ais.
In degustazione (vino e produttore): BIANC’D BIANC di COCCHI, QUINDICI LUNE di GENERAJ, TIMORASSO BOLLICINE di EZIO POGGIO, 36 MESI di GANCIA, ERBALUCE di LA MASERA, BLANC DE BLANCS di CONTRATTO, BRICCO CILIEGIE di ALMONDO, ARNEIS di TENUTA FORNACE, FAVORITA di MARCO PORELLO, ARNEIS di CARLO CHIESA, ERPACRIFE, GAVI ETICHETTA GIALLA di LA MESMA, BRUNO BROGLIA di BROGLIA, LA CANNA E L’ORZO GAVI METODO CLASSICO di GHIO ROBERTO, GAVI di BERSANO, DERTHONA di MASSA, TIMORASSO SAN LETO 2009 di RICCI, TIMORASSO di MARIOTTO, TIMORASSO di LA COLOMBERA, TIMORASSO TIMIAN di LA GHERSA, MONTERIOLO di COPPO , VIOGNER CALYPSOS di MONTALBERA, FORAVIA di STELLA, ST MARSAN 2007 di PODERE BERTELLI, LA MONTAGNETTA, SILENTE di TENUTA SANTA CATERINA, MOSCATO SECCO di VADA, MOSCATO di AZIENDA AGRICOLA 499, MOSCATO SECCO di RESSIA, CORTESE VILET di SPERTINO, CHARDONNAY di ROERA, RIESLING di ETTORE GERMANO, CHARDONNAY PENSIERO INFINITO di BRICCO MAIOLICA , TIMORASSO di PRINCIPIANO, BASARICO’ SAUVIGNON di ADRIANO MARCO E VITTORIO, NASCETTA di COGNO, NASCETTA di BRAIDA, LA SPINETTA, NASCETTA di LE STRETTE, COSTE DI RAVIOLO di SAN FEREOLO, RUSTIA di ORSOLANI, MISOBOLO di CIECK, PASSITO ERBALUCE 2004 di GNAVI, ERBALUCE di TENUTE SELLA, ERBALUCE LUCINO di BARBAGLIA, MOSCATO CHARMAT di MONGIOIA, MOSCATO di PERRONE, MOSCATO di CERUTTI, MOSCATO di CA’ D’ GAL, PASSITO di CASCINA CASTLET, PASSITO di FORTETO LUJA , STREVI SCRAPONA di MARENCO, PASSITO del CASTELLO DI UVIGLIE.

Ad accompagnare i vini ci saranno i prodotti del territorio tra cui i formaggi di Cascina Aris e del Caseificio Vallinotto, i salumi dell’Agrisalumeria Luiset e dolci di La casa del dolce e del salato.
Membri dell’Onaf (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio) saranno a disposizione per informazioni e consigli sugli abbinamenti più corretti.

ARTE.
Alle 18 un momento dedicato all’arte con la presentazione del dipinto che FEOFEO ha realizzato per la manifestazione: è possibile visitare la mostra personale “L’arte di FEOFEO”, curata da Giorgio Grasso.

LE STORIE DI VINO, VITA E LAVORO.
Alle 18.30, sempre a Palazzo Gazzelli, arrivano Le storie di vino, vita e lavoro raccontate dai produttori, introdotti dal giornalista Stefano Labate, sommelier della delegazione di Asti e autore del podcast http://wineinternetmarketing.it/. Ogni produttore potrà portare in 3-5 minuti una propria testimonianza, raccontare una storia, una passione o un aneddoto oppure rispondere a una domanda con riferimento alla propria esperienza di vino, vita e lavoro. Non sarà dunque il luogo dell’approfondimento tecnico ma quello del racconto semplice in modo da coinvolgere, arricchire e avvicinare – al vino, alla sua cultura, ai suoi artefici – anche i consumatori non esperti.

BIGLIETTI.
Il biglietto per “A Bacca Bianca” si acquista in piazza Statuto e il suo costo è di 15 euro. Comprende il calice di benvenuto in piazza Statuto e le degustazioni di tutti i vini presenti ai banchi d’assaggio di Palazzo Gazelli in via Quintino Sella 46, con esclusione del solo laboratorio sulle annate storiche a Palazzo del Comune (vedi sopra).

I luoghi della manifestazione si trovano a cinque minuti a piedi dalla stazione di Asti in direzione centro città. Per chi arriva in auto è possibile parcheggiare nella vicina piazza Alfieri.

Per informazioni: www.aispiemonte.it,
Paolo Poncino Delegato Ais Asti 3397339813,
Mara Bione 3471230621,
asti@aispiemonte.it.

hashtag: #abaccabianca

A BACCA BIANCA comunicato stampa
LOCANDINA A BACCA BIANCA

Incanto del Barolo a Cascina Boschetti: la rassegna stampa

FOTO INCANTO BAROLO O1In maggio abbiamo dato una mano a Sergio Gomba per la comunicazione della bella iniziativa di beneficienza che si è svolta nella sua Cascina Boschetti.

Sono stati raccolti 18.700 euro, frutto dell’Incanto del Barolo che ha visto una quindicina di lotti andare all’asta a favore dell’Associazione Astro-pulmino amico di Asti, che assiste i malati oncologi e altre associazioni di volontariato.

Qui la rassegna stampa dell’iniziativa.