Sbarbatelle, giovani gemme radici profonde

sbarbatelle2018Domenica 6 maggio 2018 torna Sbarbatelle, giovani gemme radici profonde. Dopo il successo della prima edizione, l’evento organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Asti si rinnova per il 2018 in una nuova location e con un gruppo di produttrici ancora più numeroso.

Sono 31 le giovani gemme che rappresenteranno il vino piemontese e non solo, tra i banchi d’assaggio anche Veneto, Valle D’Aosta, Liguria, Toscana, Marche. Ragazze, giovani donne, unite da una profonda passione per la vigna e la cantina, tutte impegnate anima e corpo nel proprio progetto aziendale che ci racconteranno in una domenica insieme.

Per la seconda edizione saremo ospiti della Tenuta dei Marchesi Alfieri, a San Martino Alfieri, sulle colline uniche del Roero. Una dimora storica di grande bellezza che è anche cantina e locanda e che accoglierà, nel parco e nella sua splendida Orangerie, i banchi d’assaggio delle ‘nostre’ Sbarbatelle. Una location di grande fascino che accoglie una seconda edizione ricca di nuovi spunti, anche musicali con i suoni essenziali, eleganti e profondi del contrabbasso di Lucio Villani.

 

I laboratori di Sbarbatelle

Importante e bella novità di questa seconda edizione sono i tre laboratori gestiti da tre degustatori della delegazione di Ais Asti. Momenti di approfondimento che permetteranno ai più curiosi, di approfondire la conoscenza di alcuni aspetti delle nostre Sbarbatelle. Per i tre laboratori sarà necessario iscriversi sul sito internet di Ais Piemonte.

  1. Tra la terra, il mare, e il cielo: il vino vero di Testalonga. Rossese di Dolceacqua della produttrice Erica Perrino presentato e analizzato dal nostro sommelier Alberto Arena. I vini di Erica non sono presenti al banco di degustazione ma sarà possibile degustarli durante il laboratorio.

Con la cantina Testalonga, il soprannome della famiglia Perrino da generazioni, andiamo in Val Nervia, Liguria. Qui Nino Perrino ha iniziato a vendemmiare nel 1961 e oggi sua nipote Erica lo affianca, sui terrazzamenti delle colline di Dolceacqua, custodendo inalterata la visione e il modo di lavorare con lavorazioni in vigna esclusivamente a mano, fermentazioni spontanee senza controllo della temperatura e sosta per almeno 1 anno dei vini in vecchie botti da 500 litri prima dell’imbottigliamento.

  1. Nebbiolo & Sangiovese ai confini del bosco. Confronto Sangiovese di Romagna – Barolo con le Sbarbatelle Chiara Condello, Predappio, e Giulia Negri, La Morra, condotto dal sommelier Andrea Castelli. Sarà un confronto sul piano enoico e anche il racconto dell’amicizia tra le due produttrici.

Chiara e Giulia sono 2 giovani produttrici che provengono e lavorano in contesti geografici ed ampelografici assai lontani e diversi tra loro, ma hanno sorprendentemente approcci e ideologie enoiche davvero molto simili. Entrambe hanno le vigne (non tutte) in prossimità di aree boschive.

  1. Il Vermouth della Regina. Chazalettes attraverso 140 anni di storia del Vermouth di Torino; a cura della Sbarbatella Francesca Bava e Martina Doglio Cotto, sommelier Ais.

La famiglia Bava è ormai alla quinta generazione di viticoltori che tra Cocconato, Agliano e Castiglione Falletto hanno solide radici nella produzione di vini piemontesi. E Francesca, la prima donna della famiglia a seguire la strada vinicola, a questa tradizione si è ispirata creandosi però una strada sua: quella del vermouth Chazalettes, di cui si occupa personalmente dal 2016 e che la vede protagonista di questo nuovo capitolo familiare.

Ogni laboratorio sarà accompagnato da sfiziosità gourmet create ad hoc da ApeFoodDESIGNER, ingredienti di eccellenza da scoprire in un percorso di degustazione.

Inoltre, per continuare a solleticare il vostro palato:

  • degustazione di formaggi – Formaggi Sopraffini di Luca Montaldo
  • degustazione di salumi – Azienda Agricola Barletti Roccaforte Ligure (Al)

Per prenotazioni ai laboratori: www.aispiemonte.it

Per info: asti@aispiemonte.it – tel. 3397339813

Facebook: @aisdelegazioneasti Instagram: ais_asti

 

Elenco Sbarbatelle 2018:

 

Piemonte

Michela Adriano, Adriano Marco e Vittorio, Alba (CN)

Giulia Alleva, Tenuta Santa Caterina, Graziano Badoglio (AT)

Silvia Barbaglia, Az. Vitivinicola Barbaglia, Cavallirio (NO)

Francesca Bava, Bava/Cocchi/Chazalettes, Cocconato (AT)

Giada Brochiero Castella, Bricco Maiolica, Diano d’Alba (CN)

Lucrezia Carrega Malabaila, Azienda Agricola Malabaila di Canale, Canale (CN)

Claudia e Cristina Deltetto, Az. Vitivinicola Deltetto, Canale (CN)

Margherita Forno, Tenuta il Falchetto, Santo Stefano Belbo (CN)

Claudia e Valeria Gaidano, Tenuta Tamburnin, Castelnuovo Don Bosco (AT)

Beatrice Guadio, Bricco Mondalino, Vignale M.to (AL)

Elena Gillardi, Gillardi, Farigliano (CN)

Giulia Gonella, Gonella Vini, San Martino Alfieri (AT)

Valentina e Federica Grasso, Ca’ del Baio, Treiso (CN)

Ilaria Grimaldi, Ca’ du Sindic, Santo Stefano Belbo (CN)

Beatrice Mondo, Franco Mondo, San Marzano Oliveto (AT)

Monica Monticone, Cascina Rey, Asti (AT)

Alessandra Moretti, Poderi Moretti, Monteu Roero (CN)

Giulia Negri, Giulia Negri, La Morra (CN)

Cristina Sola, Forteto della Luja, Loazzolo (AT)

Paolo Sordo, Sordo, Castiglione Falletto (CN)

Daniela e Monica Tibaldi, Cantina Tibaldi, Pocapaglia (CN)

 

Liguria

Erica Perrino, Testalonga, Dolceacqua (IM)

 

Valle D’Aosta

Alessandra Marcoz, Tanteun e Marietta, AOSTA (AO)

 

Veneto

Elisa Dilavanzo e Benedetta Marchetti, Maeli, Luvignano di Torreglia (PD)

Noemi Pizzighella, Le Guaite di Noemi, Mezzane di Sotto (VR)

Marta dell’Adami, Le Fraghe, Cavaion Veronese (VR)

Federica Camerani, Corte Sant’Alda, Mezzane di Sotto (VR)

Lisa Dal Maso, Fior di Lisa, Lonigo, (VI)

 

Emilia Romagna

Chiara Condello, Conde’, Predappio (FC)

Marche

Marika Socci, Azienda Agricola Socci, Castelplanio (AN)

 

Toscana

Angela Fronti, Istine, Radda in Chianti (SI)