BLOG


Rebarba, la Barbera d’Asti affinata in musica dal maestro Peppe Vessicchio

L’estroso progetto delle Cantine Post dal Vin sarà presentato domenica 10 giugno alle 12 a Rocchetta Tanaro (Asti)

Giulio Porzio con la nuova etichetta Rebarba Barbera d'Asti 2016 @GiulioMorraUna Barbera d’Asti affinata in musica da un grande maestro d’orchestra e compositore. Accade a Rocchetta Tanaro: poco più di 1500 abitanti tra vigne e boschi del parco naturale nel cuore del Monferrato astigiano. Terra di «quieta follia», amava definirla Bruno Lauzi, che incontra ora il genio allegro di un napoletano: Peppe Vessicchio, da tutti conosciuto come il maestro del Festival di Sanremo. Nasce così “Rebarba” la nuova Barbera d’Asti vendemmia 2016 armonizzata in musica e firmata dalle Cantine Post dal Vin di Rocchetta Tanaro (79 soci conferitori, 100 circa ettari di vigneti, 85 mila bottiglie).

Un’idea cresciuta nell’amicizia che il cuoco Beppe Sardi condivide con Vessicchio e Giulio Porzio, presidente della cantina: «Il maestro Vessicchio – racconta Porzio – ha prima fatto una prova su una nostra bottiglia di Barbera e abbiamo visto che il vino armonizzato con la sua musica era più buono e piacevole. Così abbiamo sposato questo stravagante, innovativo e divertente progetto. Da un anno il maestro viene regolarmente in cantina a suonare per le botti colme di “rossa” vendemmiata nel 2016». Il risultato di questo lavoro sarà presentato domenica 10 giugno dalle 12 con il debutto della nuova etichetta “Rebarba”: «Il nome – spiega il presidente di Post dal Vin – è stato scelto da Vessicchio: è un anagramma di Barbera ed è il re della barba e della Barbera». Anche il disegno sull’etichetta ricorda il volto del maestro napoletano. Sono già pronte 4 mila bottiglie. Il vino per imbottigliarne altre 4000 è in fase di trattamento.

Il cuoco Beppe Sardi e il maestro d'orchestra Peppe Vessicchio

Il cuoco Beppe Sardi e il maestro d’orchestra Peppe Vessicchio

Il trattamento viene spiegato direttamente da Vessicchio: «Dopo tre anni di risultati affermativi forniti da palati eccellenti in seguito a test dimostrativi, la tecnica di “armonizzazione” del vino promossa e attuata da me in collaborazione con Michele Carone e Andrea Rizzoli arriva nelle terre della Barbera d’Asti. Le nuove aggregazioni supramolecolari indotte da questo affinamento chiamato Freman, FREquenze e Musica Armonico-Naturale, sono riscontrate come migliorative del prodotto sotto vari aspetti, anche quello della digeribilità. Questa nuova condizione è anche testimoniata da strumentazioni usate in ambito fisico».

Il compositore non è nuovo a questo genere di stravaganze: già in passato aveva utilizzato Mozart tra i filari per tenere lontani oidio e peronospora dalle viti di nebbiolo nel Roero. Ora si spinge oltre con dei complici d’eccellenza nel Monferrato, confermando un’altra convinzione di Lauzi: “I piemontesi sono brasiliani con la nebbia dentro”.

Questo il programma di domenica 10 giugno. S’inizia a mezzogiorno alla Fattoria Roceta: Peppe Vessicchio, Beppe Sardi e Giulio Porzio racconteranno com’è nato il progetto Rebarba. Alle 13 si va alla Cantina Post dal Vin accompagnati dalla Banda musicale di Rocchetta Tanaro: degustazione di Rebarba Barbera d’Asti 2016 Cantina Post dal Vin accompagnata da risotto alla Barbera, carne cruda e tagliere di formaggi. Piatti: 6 euro cadauno. Tasca con bicchiere e degustazione: 4 euro. Alle 19 trasferimento ad Alessandria città per una doppia presentazione-degustazione di Rebarba accompagnata da risotto alla Barbera e servizio tapas al Barlicin in via Modena 68.

La giornata di festa ha il patrocinio del Comune di Rocchetta Tanaro

Info: 0141 644143 – terredelbarbera@vignaioli.it – www.postdalvin.it

Vite in musica

Da Grappolo contro Luppolo il 10 giugno un brindisi solidale per il teatro dei ragazzi disabili

agribar-grappolo-contro

Un brindisi solidale per sostenere il laboratorio di teatro di un gruppo di ragazzi disabili: lo organizza domenica 10 giugno, l’agri-birrificio Grappolo contro luppolo di San Marzano Oliveto insieme alla cooperativa sociale Nuovi Orizzonti di Asti

Appuntamento alle 19 con una degustazione dei vini prodotti dall’azienda agricola Carussin e della birra del birrificio agricolo Clan!Destino, accompagnati da un buffet di prodotti a km zero.

«La degustazione sarà assistita, non guidata: presenteremo 5 vini e una birra» spiega Matteo Garberoglio, titolare di Grappolo contro Luppolo.

La cooperativa sociale Nuovi Orizzonti opera sul territorio astigiano dal 1988 in favore di persone in condizione di disabilità, di minori, di anziani e delle loro famiglie, con interventi educativi di qualità. Gestisce la residenza per disabili “Il Borgo”, operativa dal 2002, che ospita dieci persone: le persone disabili e le loro famiglie trovano un ambiente familiare e ricco di stimoli. Tutti gli anni, tra le varie attività educative, si propone il laboratorio teatrale finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo finale. Info: 0141 208019

Il costo della serata è di 15 euro a persona e il ricavato sarà interamente devoluto alla cooperativa per la realizzazione di uno spettacolo teatrale con i ragazzi disabili.

Prenotazioni e info: Matteo 3405012631, Raffaella 3271529654

Una domenica tra le rose antiche del Monferrato ad Alfiano Natta

Domenica 10 giugno porte aperte al vivaio Cascina Vicentini di Alfiano Natta (Alessandria) con mercatino a km zero di enogastronomia, tessuti e prodotti biologici

rose-antiche-cascina-vicentini-10-giugno

Una domenica da trascorrere alla scoperta delle rose antiche del Monferrato: l’invito è del vivaio Cascina Vicentini, a Sanico di Alfiano Natta (Alessandria), che domenica 10 giugno apre le porte agli appassionati con «Rose antiche & Co. Bazar in Monferrato». Un evento che si rinnova per il terzo anno con una proposta di mercatino a km zero dalle 10 al tramonto: non solo rose da collezione ma anche vini, formaggi, lumache, verdure bio, eco tessuti, oggetti in legno, gelati, dolci, mobili.

Questi gli espositori della giornata:

Aziende vitivinicole Crealto e Matunei – vino biologico

Il Mondo di Pà – Vini, biscotti e marmellate

Emporio5Babette – Vintage e fatto con le nostre mani

Fantasie Country – tessuti

Alessandra Chiappero – scrittrice

T-Asti – biscotti, torte, grissini, cake-design, allestimenti per eventi e molto di più…

Azienda Agricola Casa Costa – Formaggi di capra

Panarotto – Agrigelateria

Cascina Krylia – Prodotti orticoli biologici. Laboratorio di trasformazione

Tenuta dei Tigli – vendita al dettaglio di lumache e cosmetici di pura bava di helix aspersa

L’ingresso è libero.

Info: 0141 922110, 335 6880594, info@lorenzavicentini.it

Cascina Vicentini: vivaio, b&b e una scelta di vita

Cascina Vicentini nasce nel 2013 a Sanico, frazione di Alfiano Natta, sulle colline del Monferrato alessandrino al confine con l’Astigiano. È la seconda vita di Lorenza Vicentini, ex grafica di Torino, che ha scelto di dare una svolta alla sua vita.  Chiuso lo studio grafico nel 2006, già si occupa di realizzare e curare giardini. Insieme alla sorella Maria Giulia, si innamora della cascina e del Monferrato, e qui decide di realizzare un suo sogno: aprire un vivaio di rose antiche e da collezione. Inizia un importante restauro dalla storica cascina. Oggi coltiva oltre 60 specie di rose antiche e una piccola collezione di piante (rampicanti, cespugli e fioriture) poco comuni che vende anche online sul sito internet www.cascinavicentini.it. Cascina Vicentini è anche un bed and breakfast e una fattoria didattica.

www.cascinavicentini.it

 

 

“Cocco7Sete” escursione in sette tappe, sette vini, sette vigne e sette gusti

Cocco7SeteSi svolge domenica 10 giugno a Cocconato (Asti), “Cocco7Sete” escursione in sette tappe, tra sette vini, sette vigne e sette gusti, fra i magnifici paesaggi della Riviera del Monferrato, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

 

L’iniziativa è alla sua 11ª edizione ed è organizzata come ogni anno dalla Polisportiva CoccoSport.

 

La camminata enogastronomica Cocco7Sete, adatta ad adulti, bambini, gruppi, famiglie, si snoda in un circuito di una decina di chilometri tra Cocconato, Cocconito e Bonvino. Toccherà vigne, sentieri, strade in parte sterrate e in parte asfaltate. Il percorso comprende anche il Parco Botanico dell’Alberone, con il suo patrimonio naturale ottimamente conservato tra tanti esemplari di piante autoctone e varietà di fiori locali, e consentirà di scoprire la natura e le magnifiche vigne della zona insieme alle eccellenze di Cocconato.

 

Ai vini delle cantine Benefizio di Cocconito, Bava, Marovè, Maciòt, Poggio Ridente, Cantina Nicola, Dezzani si abbineranno, tappa dopo tappa, Robiola di Cocconato con tartufo, insalata di pollo, sedano e noci, salame cotto e crudo,  prosciutto crudo, miele e lardo, carne cruda e torta di nocciole oltre a un dolce a sorpresa.

 

Il costo di partecipazione a Cocco7Sete è di 18 euro per gli adulti e 7 euro per i bambini e ragazzi fino a 14 anni. I soci della polisportiva CoccoSport pagano 15 euro.

Si richiedono 2 euro di cauzione per i calici.

Calice con tasca in omaggio ai gruppi composti da più di cinque partecipanti.

 

Info e iscrizioni: scrivere a asdcoccosport@gmail.com oppure telefonare a Silvia Colpani 3474584127.

Pagina Facebook: @PolisportivaCoccosport

 

 

Cocco…Cheese: domenica 20 maggio a Cocconato

coccocheese 2018Domenica 20 maggio, dalle 10 alle 19, torna a Cocconato (Asti) Cocco…Cheese, goloso evento dedicato ai formaggi e alle tipicità enogastronomiche del territorio.
La manifestazione, alla sua terza edizione, è organizzata dal Comune di Cocconato con la direzione del giornalista Alberto Marcomini (TG5 Gusto, UnoMattina Rai) e continua a dare voce alla straordinaria tradizione di Cocconato e del suo territorio nel campo del gusto. Tra le belle colline monferrine, celebri nel mondo per i loro vini, anche i prodotti caseari hanno una lunga storia e in particolare la Robiola di Cocconato, prodotta dal XVII secolo, rappresenta da sempre uno dei punti di eccellenza della produzione locale.

Decine di artigiani del gusto con i loro banchi d’assaggio riempiranno il centro storico del paese del nord Astigiano presentando un’interessante selezione di formaggi e altri prodotti tipici e “complementari” da degustare e acquistare, come miele, mostarde, nocciole, birre artigianali e vini. Per degustare i vini si ritireranno all’ingresso della manifestazione un calice e una tasca portabicchiere a 12 euro (di cui 2 euro sono a titolo di cauzione e verranno resi a chi porta indietro bicchiere e tasca).

 

Sette laboratori del gusto guidati da esperti consentiranno di approfondire la conoscenza e le versatili possibilità di abbinamento offerte dal formaggio: “Spumanti e formaggi” (ore 11), “Capra, capra, capra!” (ore 12) , “Gelati, yogurt, miele e mostarda” (ore 14), “Tome e nocciole” (ore 15), “7 Barbera per 7 formaggi” (ore 16), “7 Vermouth per 7 formaggi” (ore 17), “La Robiola di Cocconato” (ore 18). Il costo dei laboratori è di 12 euro a persona (sconto di 2 euro per i soci Onav e Onaf).  Prenotazioni: amministrativo@cocconato.info
All’ora di pranzo, la Pro loco di Cocconato preparerà e servirà, nel Cortile del Collegio, i famosi “Cocconati”, agnolotti  del plin ripieni di robiola e prosciutto.

 

Coccocheese_locandina_A3

 

Informazioni: Comune di Cocconato tel. 0141907007  e-mail: amministrativo@cocconato.info
Pagina facebook: Coccocheese
#CoccoCheese2018

Continua a leggere…

Sbarbatelle, giovani gemme radici profonde

sbarbatelle2018Domenica 6 maggio 2018 torna Sbarbatelle, giovani gemme radici profonde. Dopo il successo della prima edizione, l’evento organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Asti si rinnova per il 2018 in una nuova location e con un gruppo di produttrici ancora più numeroso.

Sono 31 le giovani gemme che rappresenteranno il vino piemontese e non solo, tra i banchi d’assaggio anche Veneto, Valle D’Aosta, Liguria, Toscana, Marche. Ragazze, giovani donne, unite da una profonda passione per la vigna e la cantina, tutte impegnate anima e corpo nel proprio progetto aziendale che ci racconteranno in una domenica insieme.

Per la seconda edizione saremo ospiti della Tenuta dei Marchesi Alfieri, a San Martino Alfieri, sulle colline uniche del Roero. Una dimora storica di grande bellezza che è anche cantina e locanda e che accoglierà, nel parco e nella sua splendida Orangerie, i banchi d’assaggio delle ‘nostre’ Sbarbatelle. Una location di grande fascino che accoglie una seconda edizione ricca di nuovi spunti, anche musicali con i suoni essenziali, eleganti e profondi del contrabbasso di Lucio Villani.

Continua a leggere…

A Cocconato al via “Formangiando”, aspettando Cocco…Cheese 2018

Coccocheese ridPer tutto il mese di maggio a Cocconato, nel Monferrato astigiano, menu a tema formaggio in ristoranti, agriturismi e pizzerie per  “Formangiando – Formaggi a tavola”.

La rassegna è organizzata da Comune di Cocconato, Pro loco di Cocconato, Onaf e Slow Food.

Anticipa e fa da corollario alla terza edizione di Cocco…Cheese, goloso evento dedicato ai formaggi e alle tipicità enogastronomiche del territorio che si svolgerà tra le vie del paese domenica 20 maggio.

Ecco nel dettaglio i menu proposti in occasione di “Formangiando – Formaggi a tavola”:

CANTINA NICOLA

Amuse Bouche; Uovo in camicia glassato con cremosa di capra, carciofi croccanti e fondente; Risotto alle ortiche e stracchino; Filetto di fassone toma di pecora e note vegetali; Fragole di bosco, ricotta e cioccolato. Prezzo € 40,00 vini esclusi.

 

CANTINA DEL PONTE

Carne cruda con creda di robiola; Sformato di robiola e nocciole e robiola con bagnetto verde; Cocconati burro e salvia; Biscotto di frolla con crema di ricotta; Calice di vino. Prezzo € 25,00

 

PIZZERIA ROCKET

Gamberoni al profumo di timo e limone su crema di burrata € 13,00;

Fusilli bucati corti al peso di zucchine, caprino, basilico e pinoli € 9,00;

Tagliati di sottofiletto con crema di gorgonzola e chips di patate € 15,00; Pizza km 0 mozzarella, robiola di Cocconato, nocciole Piemonte € 8.50; Sbriciolata di ricotta e marmellata di lamponi € 5,00.

 

RISTORANTE CANNON D’ORO

Mousse di robiola di Cocconato alle tre salse (composta di peperoni-salsa alle nocciole – salsa la verde); Flan di asparagi e raschera con fonduta; Agnolotti di magro (ricotta e erbe) con pomodorini pachino e pinoli; Tavolozza di grandi formaggi piemontesi con miele, cugnà e cipolla caramellata; Cheesecake alla fragole e ananas; Caffè acqua; Vini esclusi. Prezzo € 25,00

 

PIZZERIA SOTTOSOPRA

Pizza Cocco…Cheese; Dolce; Caffe e amaro. Prezzo € 15,00

 

RISTORANTE DELLA LOCANDA

Robiola di Cocconato con presa brasata; Tartellette di asparagi e toma di Cocconato; Agnolotti spinaci al burro e salvia; Patata al formo ripiena di blu di mucca; Torta di cioccolato della Locanda con crema al mascarpone; Vini esclusi. Pezzo € 26,00

 

OSTERIA DELLA POMPA
Tra gli antipasti, robiola di Cocconato con mostarda d’uva; Polenta gratinata con formaggi piemontesi. Prezzo € 30,00 (menù completo)

 

CASCINA ROSENGANA
Involtino di Reggiano con mousse di caprino; Carpaccio di vitella con crema al gorgonzola; Robiola di Cocconato con salsa alle verdure; Agnolotti del Plin ripieni di fonduta con burro e nocciole; Maltagliati blu di capra e menta; Tagliere di formaggi stagionati con miele, cugnà e marmellata di cipolle; Tiramisù in bignola ricotta e cacao. Prezzo € 27,00 bevande escluse

 

Continua a leggere…

Io, Barolo: il Re dei Vini protagonista della degustazione itinerante a Roddi, nel cuore delle Langhe

Io Barolo 500x260Sabato 26 maggio 2018 torna Io, Barolo, il tradizionale appuntamento di primavera della Strada del Barolo con un programma rinnovato, che avrà come protagonisti assoluti il “Re dei Vini” e i suoi produttori: una degustazione itinerante dedicata al pubblico nazionale e internazionale nel centro storico di Roddi, porta d’ingresso alla Langa a una manciata di chilometri da Alba.

Dalle 17.00 alle 23.00 trenta produttori incontrano gli appassionati del Barolo e dei paesaggi delle Langhe patrimonio dell’umanità, in una degustazione “diffusa” che condurrà i partecipanti in un viaggio alla scoperta del “Re dei Vini”, lungo le stradine e le piazzette del concentrico medievale di Roddi, da piazza Umberto I fino al belvedere, ai piedi del Castello.

Un appuntamento che si ripete ormai da sei edizioni, quello di Roddi, che per questo 2018 propone un programma rinnovato nella forma e nella sostanza, con più spazio all’unico vero protagonista: il Barolo, che ogni produttore potrà presentare nelle sue molteplici sfaccettature, proponendo in degustazione cru e annate differenti.

Continua a leggere…

A Cocconato terza edizione di Cocco…Cheese

Cocco...Cheese _locandina_A3Domenica 20 maggio, dalle 10 alle 19, torna a Cocconato (Asti) Cocco…Cheese, goloso evento dedicato ai formaggi e alle tipicità enogastronomiche del territorio.

La manifestazione, alla sua terza edizione, è organizzata dal Comune di Cocconato con la direzione del giornalista Alberto Marcomini (TG5 Gusto, UnoMattina Rai) e continua a dare voce alla straordinaria tradizione di Cocconato e del suo territorio nel campo del gusto. Tra le belle colline monferrine, celebri nel mondo per i loro vini, anche i prodotti caseari hanno una lunga storia e in particolare la Robiola di Cocconato rappresenta da sempre uno dei punti di eccellenza della produzione locale.

Decine di artigiani del gusto con i loro banchi d’assaggio riempiranno il centro storico del paese del nord Astigiano presentando un’interessante selezione di formaggi e altri prodotti tipici e “complementari” come miele, mostarde, nocciole, vini e birre artigianali.

Sette laboratori del gusto guidati da esperti consentiranno di approfondire la conoscenza e le versatili possibilità di abbinamento offerte dal formaggio: “Spumanti e formaggi” (ore 11), “Capra, capra, capra!” (ore 12) , “Gelati, yogurt, miele e mostarda” (ore 14.30), “Tome e nocciole” (ore 15.30), “7 Barbera per 7 formaggi” (ore 16.30), “7 Vermouth per 7 formaggi” (ore 17.30), “La Robiola di Cocconato” (ore 18.30). Il costo dei laboratori è di 12 euro a persona.
All’ora di pranzo, la Pro loco di Cocconato preparerà e servirà, nel Cortile del Collegio, i famosi “Cocconati”, agnolotti di formaggio e prosciutto.

Continua a leggere…

Il 12 e 13 maggio torna Nizza è Barbera, la due giorni dedicata alla Barbera d’Asti docg e al Nizza docg

PH NIZZA è BARBERA 01Il 12 e 13 maggio torna Nizza è Barbera, la due giorni dedicata alla Barbera d’Asti docg e al Nizza docg. Questo è un anno importante: è uscita la nuova Mappa del Nizza, la carta topografica dei cru realizzata da Alessandro Masnaghetti. Presentata a febbraio, ora ci sarà un’altra occasione per raccontare le colline e la viticoltura intorno a Nizza Monferrato, nel cuore astigiano del Patrimonio Unesco di vigneti. Saranno 55 i produttori a dar vita all’edizione 2018 che avrà anche ospiti d’eccellenza d’Oltralpe: i vini dello Jura e lo Champagne con due degustazioni dedicate.

In cabina di regia il Comune di Nizza Monferrato e l’Enoteca Regionale di Nizza con il prezioso supporto di Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, Associazione Produttori del Nizza e Astesana Strada del Vino. La manifestazione ha il patrocinio della Regione Piemonte, Provincia di Asti e Camera di Commercio di Asti.

Per due giorni si rinnova al Foro Boario il Barbera Forum con i banchi d’assaggio e le eccellenze dei Consorzi della Robiola di Roccaverano e del Salame cotto del Monferrato. Tre le degustazioni importanti: la prima alle 11 sabato mattina “Le Perle del Jura” guidata dall’enologo Luigi Bertini. Domenica alle 11, degustazione delle annate di Nizza docg 2012, a cura dei Produttori del Nizza e dell’Ais, e alle 17 focus sullo Champagne e i vignerons con il sommelier Alberto Bracco. Tutte le degustazioni si terranno all’Enoteca regionale di Nizza Palazzo Crova. Prenotazione obbligatoria: 25 euro (cadauna), 320 1414335.

Continua a leggere…