Our Blog


Costigliole d’Asti, il 4 e 17 settembre apre il Museo Arte Sacra

 

A settembmuseo-arte-sacra-costigliole-astire il Museo Arte Sacra di Costigliole d’Asti apre domenica 4 e sabato 17: sarà visitabile dalle 16 alle 18. L’Associazione culturale Confraternita di San Gerolamo organizza visite guidate per consentire ai visitatori di scoprire i tesori salvati e custoditi ora all’interno del museo (sculture, dipinti, preziosi oggetti di culto). Da tempo sono impegnati nel salvare il patrimonio storico artistico di Costigliole. La visita è gratuita.

Il Museo aprirà ancora il 2, 15 e 30 ottobre. Domenica 2 ottobre ci sarà anche una messa dedicata a San Gerolamo “protettore” del museo.

L’Associazione è nata per recuperare, salvaguardare e far conoscere il patrimonio culturale, storico, artistico e architettonico sacro e civile di Costigliole d’Asti. Oggi è la custode del museo. Dal 2009, ha lanciato il progetto “Adotta un’opera d’arte”, rivolto a chi, sensibile ai problemi del recupero e della tutela dei beni artistici, desidera finanziare il restauro di un’opera. Sono già numerose le opere d’arte restaurate.

Prosegue la raccolta adesioni per restaurare un dipinto della metà del XVIII secolo che raffigura San Rocco. È un progetto comunitario di restauro: il quadro è stato suddiviso in 90 piccoli riquadri ciascuno del valore di 50 euro. Chi volesse contribuire, può mettersi in contatto con il parroco don Giuseppe Pilotto, anche presidente dell’Associazione, scrivendo a parrocchia.costigliole@gmail.com.

Altre info sul sito: www.museoartesacracostiglioleat.it

VininVilla, il trionfo della “Bagna Frèida” di Villafranca d’Asti dal 2 al 4 settembre

vininvilla-2016Villafranca d’Asti dedica tre giorni alla sua “Bagna Frèida”, all’Alta Langa e ai grandi vini delle colline Unesco. È VininVilla, storica manifestazione che compie dieci anni e si rinnova. È in programma da venerdì 2 a domenica 4 settembre. In cabina di regia l’Associazione APTEL Vininvilla, il Comune e l’Onav, l’organizzazione nazionale di assaggiatori vino. Molte le novità del decennale: ci sarà un premio speciale riservato al design della bottiglia e dell’etichetta ideato dal Lions di Villanova d’Asti e si farà un’anteprima del Bagna Cauda Day (25-26-27 novembre) appunto con la Bagna Frèida, la versione estiva della bagna cauda, salsa a base di acciughe, aglio e olio, specialità della cucina di Villafranca e dintorni, che si sta riscoprendo. La ricetta è stata codificata dal Codice della Cucina Autentica di Asti scritto dal gastronomo Giovanni Goria. Il vino scelto è l’Alta Langa docg, le prestigiose bollicine piemontesi a base pinot nero e chardonnay. Una provocazione che, a Villafranca, diverte.

“Di solito alla bagna frèida e cauda si abbina un rosso – dice Roberto Guazzo, assessore al Turismo e coordinatore della manifestazione –  noi scommettiamo che è perfetta con le bollicine di qualità del nostro territorio. Vedremo cosa ne pensano i visitatori di VininVilla. La nostra è un’anteprima estiva del Bagna Cauda Day di novembre. Inoltre assegneremo un nuovo premio, il VininVilla Design 2016, per la migliore estetica della bottiglia ed etichetta. Il premio è offerto dal Lions Club Villanova d’Asti e le bottiglie saranno scelte da una giuria di  artisti, designer e grafici ma soprattutto dai winelover che arriveranno per la manifestazione”. Per tre giorni si servirà un menu speciale Bagna Frèida con verdure accompagnata da un calice Alta Langa docg e il kit bavagliolo “Bagna Cauda Day” al prezzo di 12 euro.

L’Onav ha selezionato 185 etichette: saranno in degustazione e vendita al banco assaggio per tutto il weekend. Intanto venerdì verrà assegnato il premio VininVilla d’oro ai migliori classificati delle tre categorie “rossi e rosati”, “bianchi” e “dolci, spumanti e passiti” oltre al premio “VininVilla bio 2016” al miglior classificato tra i vini biologici.

Il PROGRAMMA

Venerdì 2 settembre ore 19

Apre il banco assaggio dei 185 Vini doc e docg selezionati al 10° Concorso Enologico VininVilla. Cena nelle piazze e sotto i portici con degustazione di tutti i vini selezionati nel Concorso e dei prodotti tipici proposti da VininVilla. Musica con Max Martin. Danze e musica occitana con il gruppo dei Balacanta.

Sabato 3 settembre ore 19

È Notte Viola con musica, danze e degustazione dei vini selezionati e dei prodotti tipici fino a colazione. Continua la Mostra Mercato dei 185 Vini doc e docg. Cena nelle piazze e sotto i portici. Merca’n Villa, il mercatino notturno di artigianato e per gli hobbisti in via Roma (per informazioni 339 81.33.052). Musica e danze con i Sani & Salvi. Tributo ai Red Hot Chili Peppers con gli Under the Bridge. Karaoke con Fabio. Ballo Country con Life 43.

Domenica 4 settembre ore 9

Motoraduno Giraffentreffen delle Bmw: ore 9 apertura iscrizioni, benedizione e partenza del giro panoramico per il Monferrato. Alle 13 pranzo delle Giraffe (€ 22 vini esclusi alla carta). Alle 15 premiazione e brindisi finale. Prosegue il Merca’n Villa, il mercatino di artigianato e per gli hobbisti in via Roma. Pranzo sotto i portici comunali con menu a 22 euro prenotazione obbligatoria: 0141 943.003 – 335 271.960, vininvilla@vininvilla.it, info@comune.villafrancadasti.at.it

Per tutti e tre i giorni servizio al tavolo con oltre 600 posti a sedere, al coperto.

Altre info: 392-9479576

Scarica la locandina di VininVilla 2016

 

Ferragosto all’agribirreria Grappolo contro luppolo di San Marzano Oliveto (Asti)

cartelli-grappolo-contro-luppolo-carussinFerragosto in campagna tra musica, cibo, vino, birra, giochi d’acqua e asinelli: è l’invito per lunedì 15 agosto di Grappolo contro Luppolo, l’agribirreria dell’azienda vitivinicola Carussin di San Marzano Oliveto.

Dalle 12 si pranza con molte specialità proposte da Valentina Cucchiaro, giovane sommelier, che sta gestendo il locale: lei è di Roma e quindi polpette e supplì. E poi pasta, panini, anguria. Il tutto accompagnato da una selezione di birre artigianali italiane e straniere, tra cui Clan!Destino, la birra prodotta da Luca e Matteo Garberoglio, i giovani di casa. Per chi ama il vino naturale ci sono le etichette prodotte da Carussin: Barbera, Grignolino, Moscato (anche in versione secca), Caricalasino, e una buona selezione di altre etichette di produttori che hanno scelto di lavorare “a basso impatto antropico”.

Pomeriggio in relax con sottofondo di musica reagge e incontri con gli asinelli della fattoria didattica, che non aspettano altro che un po’ di coccole e pane.

Grappolo contro Luppolo è aperto lunedì, martedì e venerdì dalle 19,30 alle 00,30; sabato e domenica dalle 13,30 alle 00,30. È un progetto dei giovani di casa, Matteo e Luca Garberoglio, ora portato avanti da Valentina. Info e prenotazioni: vinicarussin@gmail.com, 349 2621282

Domenica 7 e sabato 20 agosto apre il Museo Arte Sacra a Costigliole d’Asti

 

museo arte sacra costigliole d'astiIl Museo Arte Sacra di Costigliole d’Asti sarà aperto anche ad agosto: si potrà visitare domenica 7, in occasione della festa patronale, e sabato 20 agosto, sempre al pomeriggio dalle 16 alle 18. L’Associazione culturale Confraternita di San Gerolamo organizza visite guidate per consentire ai visitatori di scoprire i tesori salvati e custoditi ora all’interno del museo (sculture, dipinti, preziosi oggetti di culto). Da tempo sono impegnati nel salvare il patrimonio storico artistico di Costigliole. La visita è gratuita.

Il Museo aprirà ancora il 4 e 17 settembre e il 2, 15 e 30 ottobre. Domenica 2 ottobre ci sarà anche una messa dedicata a San Gerolamo “protettore” del museo.

L’Associazione è nata per recuperare, salvaguardare e far conoscere il patrimonio culturale, storico, artistico e architettonico sacro e civile di Costigliole d’Asti. Oggi è la custode del museo. Dal 2009, ha lanciato il progetto “Adotta un’opera d’arte”, rivolto a chi, sensibile ai problemi del recupero e della tutela dei beni artistici, desidera finanziare il restauro di un’opera. Sono già numerose le opere d’arte restaurate.

san-rocco-museo-arte-sacra-costigliole-astiIn questi mesi si stanno raccogliendo adesioni per restaurare un dipinto della metà del XVIII secolo che raffigura San Rocco. È un progetto comunitario di restauro: il quadro è stato suddiviso in 90 piccoli riquadri ciascuno del valore di 50 euro. Chi volesse contribuire, può mettersi in contatto con il parroco don Giuseppe Pilotto, anche presidente dell’Associazione, scrivendo a parrocchia.costigliole@gmail.com.

Altre info sul sito: www.museoartesacracostiglioleat.it