Our Blog


Lidia Bastianich e Iva Zanicchi Suocere 2014 a Rocchetta Tanaro

premiazione festa della suocera 2014La prima Festa nazionale della Suocera si è conclusa con una promessa: Lidia Bastianich, premio Suocera International 2014, ha annunciato la sua presenza all’edizione 2015 a Rocchetta Tanaro (Asti).

“Sono onorata di avere ottenuto questo riconoscimento come brava suocera – è il messaggio inviato all’organizzazione dalla cuoca e scrittrice – Il trucco per essere una buona suocera è amare generi e nuore come i propri figli. Spero che brindiate a tutte le suocere del mondo che stanno facendo un buon lavoro”.

E così è stato. Il primo brindisi è stato di Iva Zanicchi e Gianpaolo Ormezzano, che sono stati proclamati Suocera e Suocero d’Italia 2014.

Continua a leggere…

Lingue di Suocera di Mario Fongo: un tesoro da 5 milioni di euro

fongo 17apr 4378Sulle Lingue di Suocera, le sfoglie di pane croccante che dal 1993 hanno conquistato le tavole d’Italia e del mondo, il nome e la storia del panificio di Mario e Giovanni Fongo e del paese in cui sono state create, Rocchetta Tanaro, nell’Astigiano, hanno viaggiato velocemente negli ultimi decenni.

Qui, ogni giorno si utilizzano 2000 chili di farina per sfornare 65mila Lingue di Suocera, in varie versioni: classiche, al parmigiano reggiano, al rosmarino, “del diavolo”, al sale, alle olive taggiasche.

Mediamente, in un mese si producono 300mila confezioni in vari formati che ne salvaguardano la freschezza e partono per l’Italia e per tutti i paesi del mondo: dalla Svizzera alla Norvegia, dall’Inghilterra agli Stati Uniti, dalla Polonia al Giappone.

Nel 2013 il fatturato dell’azienda Fongo è cresciuto del 25% rispetto all’anno precedente oltrepassando i 5 milioni di euro. Oggi in azienda, oltre al patron Mario, al figlio Giovanni e alla nuora Marta, lavorano 34 dipendenti.

Non c’è da stupirsi, dunque, che per Mario Fongo e per Rocchetta Tanaro quello della Suocera sia un pensiero fisso, e positivo.

 

Nasce così l’idea della Festa della Suocera, il 27 e 28 settembre 2014, una due giorni di gioia, divertimento e gusto dedicata a questa controversa parente, oggetto d’amore e d’odio, rispetto e diffidenza, deferenza e timore.

 

La cantante Iva Zanicchi e la ristoratrice Lidia Bastianich sono rispettivamente la Suocera d’Italia 2014 e Suocera International 2014. Gli esperti del comitato organizzatore della prima Festa Nazionale della Suocera, che si terrà a Rocchetta Tanaro (Asti) sabato 27 e domenica 28 settembre 2014, hanno sciolto le riserve sui nomi: i premi saranno consegnati domenica mattina nel paese astigiano.

Donne dalla personalità volitiva, autoironiche e allo stesso tempo sicure e determinate, Iva Zanicchi e Lidia Bastianich riceveranno il “mattarello” simbolo del premio, con il giornalista sportivo Gianpaolo Ormezzano, che sarà nominato Suocero dell’Anno 2014.

Non finisce qui: gli organizzatori della Festa della Suocera assicurano presenze a sorpresa e messaggi di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo. Tra gli altri, ci sarà il musicista Omar Pedrini che da anni, a Rocchetta Tanaro, si ispira grazie alla barbera della famiglia Bologna-Braida a ritmo di rock, accompagnato dal medico cantautore Paolo Frola.

Ad animare la festa sono previsti due gran balli delle Suocere e dei Suoceri (il sabato sera e la domenica pomeriggio) e un gran bazar con prodotti “da suocera” allestito nelle piazze del paese.

Ci saranno anche escursioni guidate nel parco naturale di Rocchetta.

 

 

LA SUOCERA NELLA STORIA – Il momento clou della festa sarà domenica mattina dalle 10 al salone della fattoria Roceta nel cuore di Rochetta Tanaro con una chiacchierata condotta dal giornalista Sergio Miravalle.
Il tema è ampio: la suocera nella storia, ovvero come questa figura fondamentale della nostra società è entrata a far parte dell’immaginario collettivo nell’arte, nel cinema, nella letteratura, in televisione e sui nuovi media. Si discuterà anche di diete, viaggi di nozze, vacanze, gestione dei nipoti. Non mancheranno interventi a sorpresa.
Ospiti d’onore Iva Zanicchi e Gianpaolo Ormezzano che riceveranno il premio di Suocera e Suocero dell’anno 2014. La cantante e il giornalista sportivo racconteranno del loro rapporto con generi e nuore e delle regole d’oro per evitare tensioni.
Il premio Suocera dell’anno International sarà assegnato a Lidia Matticchio Bastianich, l’energica cuoca istriana, scrittrice negli Stati Uniti, personaggio televisivo e madre  di Joe, famoso anche come giudice di MasterChef.

OPERAZIONE “QUI LA SUOCERA NON PAGA” – La Festa nazionale della Suocera prosegue per un’intera settima con l’obiettivo di risaldare e le famiglie e portarle al ristorante. Ricca la schiera dei ristoranti amici – tra Rocchetta Tanaro, Asti e l’Astigiano, la provincia di Alessandria, Cuneo, Vercelli e Genova – che hanno aderito all’operazione simpatia “Qui la Suocera non paga”: in una tavolata di almeno,  quattro persone la signora sarà ospite del ristoratore e riceverà un omaggio di Lingue di Suocera e altri prodotti offerti dagli sponsor e l’esclusivo Quaderno delle Suocere con aneddoti, modi di dire, barzellette, ricette a tema.

 

CANTINE – Anche le cantine di Rocchetta Tanaro apriranno le porte alle visite di famiglie con Suocera, applicando sconti sui vini e invitando i visitatori a vivere le operazioni di vendemmia: Braida di Giacomo Bologna, Pinbologna, Cantine post dal Vin, Carnevale, Marchesi Incisa della Rocchetta.

 

A ROCCHETTA TANARO SCONTI PER SUOCERE E SUOCERI – A Rocchetta Tanaro Suocere e Suoceri troveranno sconti e promozioni in molti negozi e attività commerciali.

La lista aggiornata dei ristoranti, delle cantine, dei negozi che applicheranno le promozioni legate alla Festa della Suocera e il programma dettagliato della manifestazione sono consultabili online: www.festadellasuocera.it

L’iniziativa è coordinata dal Comune di Rocchetta Tanaro

GLI AMICI DELLA PRIMA FESTA NAZIONALE DELLA SUOCERA – Hanno dato un contribuito importante per la realizzazione della prima Festa nazionale della Suocera: Molini Valente Nova, Oleificio Fratelli Ruata “Goccia d’Oro”, Vicenzi Amaretti, Braida di Bologna Giacomo, Saclà, Consorzio per la tutela dell’Astri docg, Banca CR Asti Filiale Rocchetta Tanaro, Monferrato Assistenza, Stamplast, Bibaj Costruzioni, Dolce Idea, Ossola Alberto Impianti, Baglione Bruno Falegnameria, Cussotto Fabbro, Camera di Commercio di Asti, Pro Loco di Rocchetta Tanaro, Progeco Partners, Tipofotolitografia Mondograf, Cartitalia, Tosti, 8Squad, WineZone, rivista di storia Astigiani, WM Clinic, Paglieri profumi, e Audiolight Service.

Facebook: Festa della Suocera

Twitter: @festasuocera #suocera14

Il programma completo su www.festadellasuocera.it

 

La storia delle Lingue di Suocera – Mario Fongo racconta che fu l’amico Giacomo Bologna, noto produttore vinicolo titolare dell’azienda Braida, ad assaggiare un prodotto simile alle Lingue nella bottega di un vecchio panettiere nella vicina Acqui Terme. Colpito dalla loro semplice bontà, Giacomo Bologna suggerì a Mario di sviluppare quel prodotto che sarebbe stato sicuramente apprezzato sul mercato. Mario si recò a sua volta dal panettiere di Acqui chiedendogli il segreto di quella ricetta ma l’anziano signore non volle darglielo. Da quel momento la realizzazione delle Lingue di Suocera divenne una vera ossessione per Mario che lavorò strenuamente, miscelando gli ingredienti in proporzioni sempre diverse fino a trovare l’armonia perfetta. Fu la moglie di Mario, la signora Vittoria, ad avere l’intuizione del nome per quell’originale prodotto: “Le chiameremo Lingue di Suocera – disse – perché solo le Suocere hanno la lingua così lunga!”.

 

Il Panificio di Mario e Giovanni Fongo: una lunga storia d’amore iniziata a Rocchetta Tanaro (Asti) – Il panaté, questo è il nome con cui i piemontesi chiamano il panettiere di paese e in questo modo a Mario Fongo piace ancora identificare la sua azienda, come il luogo dove ogni giorno si sfornano delizie di pane, per fare rivivere quel senso di genuinità e tradizione che fin dall’inizio ha guidato la sua attività.

 

1945 primo forno di paese – La storia dell’azienda è legata alla cittadina di Rocchetta Tanaro, nel cuore della provincia astigiana, dove nel 1945 fu inaugurato il primo forno di paese: è qui che ha preso il via quella “lunga storia d’amore” che ancora oggi lega la famiglia Fongo alla miglior tradizione panificatrice italiana.

 

1993 nascono le Lingue di Suocera – Una storia portata avanti con passione, dedizione e sacrificio che ha restituito anche grandi soddisfazioni, come quando nel 1993, tra gli aromi della sua bottega, Mario Fongo ha perfezionato la ricetta delle Lingue di Suocera che da allora rappresentano in tutto il mondo i prodotti dell’azienda Fongo.

 

Le altre specialità a marchio – Alle Lingue si aggiungono altre specialità come i grissini stirati, tirati a mano uno per uno, e i rubatà, i grissini arrotolati, con la loro consistenza piacevolmente compatta, declinati in diverse varianti che richiamano i profumi della cucina mediterranea.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Festa della Suocera a Rocchetta Tanaro: Iva Zanicchi e Lidia Bastianich Suocere dell’anno

versione definitaLa cantante Iva Zanicchi e la ristoratrice Lidia Bastianich sono rispettivamente la Suocera d’Italia 2014 e Suocera International 2014. Gli esperti del comitato organizzatore della prima Festa Nazionale della Suocera, che si terrà a Rocchetta Tanaro (Asti) sabato 27 e domenica 28 settembre 2014, hanno sciolto le riserve sui nomi: i premi saranno consegnati domenica mattina nel paese astigiano.

Donne dalla personalità volitiva, autoironiche e allo stesso tempo sicure e determinate, Iva Zanicchi e Lidia Bastianich riceveranno il “mattarello” simbolo del premio, con il giornalista sportivo Gianpaolo Ormezzano, che sarà nominato Suocero dell’Anno 2014.

Non finisce qui: gli organizzatori della Festa della Suocera assicurano presenze a sorpresa e messaggi di numerosi personaggi del mondo dello spettacolo. Tra gli altri, ci sarà il musicista Omar Pedrini che da anni, a Rocchetta Tanaro, si ispira grazie alla barbera della famiglia Bologna-Braida a ritmo di rock, accompagnato dal medico cantautore Paolo Frola.

Ad animare la festa sono previsti due gran balli delle Suocere e dei Suoceri (il sabato sera e la domenica pomeriggio) e un gran bazar con prodotti “da Suocera” allestito nelle piazze del paese.

Ci saranno anche escursioni guidate nel parco naturale di Rocchetta.

 

LA SUOCERA NELLA STORIA – Il momento clou della festa sarà domenica mattina dalle 10 al salone della fattoria Roceta nel cuore di Rochetta Tanaro con una chiacchierata condotta dal giornalista Sergio Miravalle.
Il tema è ampio: la Suocera nella storia, ovvero come questa figura fondamentale della nostra società è entrata a far parte dell’immaginario collettivo nell’arte, nel cinema, nella letteratura, in televisione e sui nuovi media. Si discuterà anche di diete, viaggi di nozze, vacanze, gestione dei nipoti. Non mancheranno interventi a sorpresa.
Ospiti d’onore Iva Zanicchi e Gianpaolo Ormezzano che riceveranno il premio di Suocera e Suocero dell’anno 2014. La cantante e il giornalista sportivo racconteranno del loro rapporto con generi e nuore e delle regole d’oro per evitare tensioni.
Il premio Suocera dell’anno International sarà assegnato a Lidia Matticchio Bastianich, l’energica cuoca istriana, scrittrice negli Stati Uniti, personaggio televisivo e madre  di Joe, famoso anche come giudice di MasterChef.

OPERAZIONE “QUI LA SUOCERA NON PAGA” – La Festa nazionale della Suocera prosegue per un’intera settima con l’obiettivo di risaldare e le famiglie e portarle al ristorante. Ricca la schiera dei ristoranti amici – tra Rocchetta Tanaro, Asti e l’Astigiano, la provincia di Alessandria, Cuneo, Vercelli e Genova – che hanno aderito all’operazione simpatia “Qui la Suocera non paga”: in una tavolata di almeno,  quattro persone la signora sarà ospite del ristoratore e riceverà un omaggio di Lingue di Suocera e altri prodotti offerti dagli sponsor e l’esclusivo Quaderno delle Suocere con aneddoti, modi di dire, barzellette, ricette a tema.

 

CANTINE – Anche le cantine di Rocchetta Tanaro apriranno le porte alle visite di famiglie con Suocera, applicando sconti sui vini e invitando i visitatori a vivere le operazioni di vendemmia: Braida di Giacomo Bologna, Pinbologna, Cantine post dal Vin, Carnevale, Marchesi Incisa della Rocchetta.

 

A ROCCHETTA TANARO SCONTI PER SUOCERE E SUOCERI – A Rocchetta Tanaro Suocere e Suoceri troveranno sconti e promozioni in molti negozi e attività commerciali.

La lista aggiornata dei ristoranti, delle cantine, dei negozi che applicheranno le promozioni legate alla Festa della Suocera e il programma dettagliato della manifestazione sono consultabili online: www.festadellasuocera.it

Non mancheranno le Lingue di Suocera, specialità dell’arte bianca nota in tutto il mondo che nasce nel panificio di Mario e Giovanni Fongo: l’azienda è main sponsor della festa.
L’iniziativa è coordinata dal Comune di Rocchetta Tanaro.

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

A #Letsexpo Biraghi ha presentato il primo biglietto venduto di Expo2015

Alla libreria Open di Milano, ieri un intero pomeriggio dedicato ai temi di Expo, con addetti ai lavori (Giacomo Biraghi, Digital and Media PR della società Expo 2015 spa, ed Erica Corti, Membro di Giunta della CCIAA di Milano e Vice Presidente ASSEPRIM) e i partner di iShock nel progetto Expoidea2015.

Qui un resoconto:

L’attività che da mesi Expoidea 2015 sta portando avanti è diretta a diffondere i temi di Expo Milano 2015 e allo stesso tempo fornire informazioni pratiche sull’Esposizione universale dell’anno prossimo: in quest’ottica si inserisce anche la Guida Expo 2015 che è stata distribuita ieri ai partecipanti e può essere scaricata dal sito www.expoidea2015.com
Non solo: Expoidea2015 si propone come partner a chi è interessato ad affermare la propria presenza nell’ambito di Expo In Città o sul territorio (Around Expo 2015).

ExpoIdea 2015 è una piattaforma di servizi integrata in grado di proporre alle aziende soluzioni per comunicare al meglio ed essere protagoniste in occasione di Expo Milano 2015.
Il gruppo riunisce la professionalità e l’esperienza di agenzie operanti nei diversi ambiti della comunicazione: Jolie Advertising (storytelling, creativity e graphic design), M. C & A MediaVest (media strategy, planning e buyng), Monica Nanetti Comunicazione (press office e contenuti editoriali), Digitools (Seo, web analytics, community management), Realtà (comunicazione e allestimenti retail), TFB ARCHITETTI (interior design), iShock (public relations e press office), Relata (CRM e Direct Marketing), Wise Emotions (web, social media e mobile).
I servizi offerti spaziano dunque dal concept creativo all’organizzazione di eventi, dalle attività di PR, ufficio stampa e pianificazione media al web e mobile, dal social media marketing al CRM e Direct Marketing.

Vino e Innovazione: se ne parla alla Douja d’Or

invitovinoinnovaMartedì 16 settembre alle 17.30 nell’Area Incontri del Cortile dell’Enofila di corso Felice Cavallotti 45/47 ad Asti nell’ambito del 48esimo salone nazionale della Douja d’Or si svolgerà il convegno “Vino e Innovazione 2014 – Testimoni, soluzioni e opportunità con le nuove tecnologie e l’innovazione per il mondo del vino”.
L’incontro è curato dall’associazione AstInnova, che si occupa di promuovere la cultura dell’innovazione e delle nuove tecnologie in ambito locale, in collaborazione con la Camera di Commercio di Asti.

Senza pretesa di offrire un quadro esaustivo su un tema ampio e dalle innumerevoli declinazioni si intende incontrare alcuni testimoni, esperienze concrete e casi in cui l’innovazione e le nuove tecnologie risolvono un problema o consentono di cogliere una opportunità per gli operatori del mondo del vino.

Si susseguiranno speech frontali di quindici minuti con materiali audio-video e un momento finale per interventi del pubblico.

Dopo i saluti della Camera di Commercio intervengono il ricercatore Daniele Trinchero del Politecnico di Torino che applica alla viticoltura la trasmissione dei dati wireless (Internet delle (nelle) vigne), l’enologo Andrea Buzio per Winer che tratta di monitoraggio e controllo della fermentazione alcolica (Si può vinificare online?), il medico Beppe Rocca della Città della Salute Torino (Vino, stili di vita e salute), il chimico Marco Morra di Nobil Bio che mostra applicazioni mediche derivate dai polifenoli dei materiali di scarto della vinifazione (I tesori negli scarti dell’uva) ed Emanuele Vitali di East Media che apre una finestra sulla promozione in Paesi come Cina e Russia (Marketing digitale ad Est: la metà del mondo senza Facebook).

L’incontro è moderato da Stefano Labate, giornalista e web marketer, presidente di AstInnova.

Su twitter l’evento si segue con #vinoinnova .

Al termine del convegno, alle 19.30, aperitivo Gancia Alta Langa DOCG con la collaborazione del Consorzio per la tutela dell’Asti e della sezione astigiana dell’Associazione Italiana Sommelier.

In collaborazione con iShock.
Per ulteriori informazioni e contatti http://www.astinnova.it

PROGRAMMA

Vino e Innovazione 2014 – Testimoni, soluzioni e opportunità con le nuove tecnologie e l’innovazione per il mondo del vino
Martedì 16 settembre – Area Incontri del Cortile dell’Enofila di Asti, Douja d’Or 2014

ore 17.30/19.30 Convegno a cura di AstInnova, in collaborazione con Camera di Commercio di Asti.
Intervengono Daniele Trinchero (iXem Labs – Politecnico di Torino) “Internet delle (nelle) vigne”; Andrea Buzio (Winer) “Si può vinificare online?”; Marco Morra (Nobil Bio) “I tesori negli scarti dell’uva”; Beppe Rocca (Dipartimento Neuroscienze Città della Salute Torino) “Vino, stili di vita e salute”; Emanuele Vitali (East Media) “Marketing digitale ad Est: la metà del mondo senza Facebook”. Modera Stefano Labate (AstInnova).

ore 19.30/20.30 Aperitivo Gancia in collaborazione con Consorzio per la tutela dell’Asti e Associazione Italiana Sommelier di Asti.

Let’s Expo! Tutto quello che avresti voluto sapere di Expo ma che non hai mai osato chiedere

let's expoiShock sarà presente come partner di Expoidea 2015 all’incontro “Let’s Expo! Tutto quello che avresti voluto sapere di Expo ma che non hai mai osato chiedere” alla Open Library di viale Monte Nero 6 a Milano, il 15 settembre 2014.

Si parlerà dell’evento del 2015, l’EXPO, con un’attenzione particolare alle opportunità che le aziende avranno per sfruttare un traffico di visitatori a Milano che non avrà eguali nella storia: sono attese infatti oltre 21 milioni di persone.

Saranno illustrati i servizi delle agenzie che compongono ExpoIdea2015 e presentate le tante opportunità e gli argomenti di comunicazione per le aziende: allestimento di temporary shop, organizzazione di eventi, attività di PR e ufficio stampa, applicazioni web e mobile, digital marketing.

Non mancheranno interventi  degli addetti ai lavori Giacomo Biraghi (Coordinatore del Sistema Integrato Turismo e Tavoli Tematici in vista di Expo 2015 per la Camera di Commercio di Milano ) ed Erica Corti (Membro della Giunta Camera di Commercio di Milano e Vice Presidente ASSEPRIM).

Seguiteci su Twitter con l’hashtag #letsexpo!

Fervono i preparativi a Rocchetta Tanaro per la prima edizione, il 27 e 28 settembre 2014, della Festa della Suocera

versione definitaFervono i preparativi a Rocchetta Tanaro per la prima edizione, il 27 e 28 settembre 2014, della Festa della Suocera.

Un palchetto per balli alla moda antica e un gran bazar con prodotti “da Suocera” nelle piazze principali, escursioni guidate nel parco, un dibattito moderato dal giornalista Sergio Miravalle con relatori di rilievo nazionale per riflettere sui luoghi comuni che riguardano questa complessa figura di donna e la proclamazione della Suocera d’Italia 2014 e della Suocera del Mondo 2014.

Una commissione di esperti sta vagliando le possibili suocere da premiare: circolano tanti nomi, ma  solo poche ore prima dell’assegnazione del premio saranno rivelate le Suocere 2014.

Continua a leggere…

Com’era iniziata l’estate di iShock?

Blogger, foodblogger, wineblogger, grandi cuoche, le migliori Donne del Vino, amici, appassionati e tanto divertimento nel solstizio d’estate per #DiVignaInVignetta a Costigliole d’Asti. Tra gli ultimi eventi organizzati per il XXV compleanno delle Donne del Vino del Piemonte, uno dei più intensi.

Di Gavi in Gavi: un laboratorio di pensieri nuovi e menti a confronto

di gavi in gaviQuali sono le strategie necessarie per valorizzare un territorio? A Gavi, in quello scorcio di Piemonte che già guarda al mar Ligure, si parte da qui. Apparentemente una domanda normale per il Laboratorio promosso sabato scorso dal Consorzio di tutela del Gavi. Chi pensava di assistere a convegno ordinario, già dai primi minuti si è dovuto ricredere. La giornalista Roberta Schira spiega che sarà un evento tutto da creare. Con gli hashtag, le parole, i social e anche l’arte. S’invitano i relatori a scrivere un tag su un “pizzino”. Tutti insieme diventeranno un quadro artistico d’idee per la Buona Italia.

Un laboratorio di pensieri nuovi e menti a confronto per ripartire nella comunicazione di Gavi territorio e Gavi Docg che quest’anno festeggia i 40 anni. “Territorio è cultura, agricoltura, turismo e vino” esordisce il presidente del Consorzio Gian Piero Broglia.Continua a leggere…